Night Eating Sindrome o Sindrome da alimentazione notturna

La Night Eating Sindrome è caratterizzata dalla presenza di scarso appetito durante la giornata e ricorrenti episodi di eccessiva alimentazione notturna dopo un pasto serale normale, arrivando a consumare più del 50% dell’introito calorico giornaliero durante la notte. E’ presente la consapevolezza e il ricordo di tali episodi. Il sonno di queste persone è disturbato e riferiscono di dover mangiare per riuscire a dormire. La night eating sindrome sembra essere legata allo stress ed è spesso associata a depressione e ansia. Tale problema riguarda il 2% della popolazione generale. Studi recenti hanno rilevato che la sindrome è riscontrabile anche in bambini di 6 anni, è più comune nei giovani dai 18 ai 30 anni e meno frequente tra gli adulti di età superiore ai 65 anni.